Autore: Giuseppe Drugman (Parma, 1810-Parma, 1846)
Album di disegni
Tipo: Varie
Inventario: 2634
Vecchio inventario:
Materiale: carta, cartone, mezzapelle
Tecnica: inchiostro, matita e acquerello su carta
Descrizione: L'album, la cui copertina in cartone rigido e dorso in pelle reca al centro l'etichetta "G / Drugman", si compone di 19 carte di uguale formato, alcune delle quali staccate; ad esse si aggiungono quattro fogli di diverso formato.
Misure: cm 27,3 x 21,5 x 1,3
Stato Conservazione: Buona parte dei fogli presenta diffuse macchie brunastre; sul dorso della copertina, in parte lisa e consunta, si nota uno strappo.
Osservazioni: L'album č riferibile al periodo trascorso dal pittore a Roma tra 1837 e 1838 (la scritta "Parma 1841-1842" sull'etichetta di copertina č un'aggiunta recente, riferibile forse agli ultimi fogli); oltre ad alcuni acquerelli, colorati e seppia, raffiguranti personaggi in costume, i fogli raffigurano prevalentemente paesaggi, alcuni tratti dal vero (si potrebbe riconoscere in un paesaggio con cupola l'abbozzo iniziale dell'olio raffigurante la Galleria superiore di Albano, ora custodito in Galleria Nazionale) ed altri schizzati da opere di maestri del passato, soprattutto fiamminghi, che Drugman aveva occasione di ammirare nelle gallerie capitoline (Corsini, Sciarra, Borghese, Doria, Quirinale), come segnalato dallo stesso artista in calce ai bozzetti secondo una sequenza che ricalca con precisione quanto riportato nel diario della sua permanenza nella cittā capitolina. Tra le copie, sembra di riconoscerne una tratta, con qualche libertā, dal "Paese con pastori e buoi" tuttora alla Galleria Corsini ad opera di Salvator Rosa, mentre di altri autori indicati (Both, Brueghel, Boucher, Bartolomeo fiammingo, Orizzonte [Jan Frans von Bloemen], lo stesso Salvator Rosa) non č al momento possibile individuare le opere originali. Alcune carte non sono destinate a studi artistici, ma riportano invece la pianta di una casa e note contabili; da questo stesso album sembrano invece provenire i sei schizzi a matita e inchiostro incorniciati singolarmente pervenuti al Museo nella stessa occasione (invv. 2627-2632).
Acquisizione: Mercato antiquario (settembre 2012)
Provenienza: Discendenza femminile famiglia Drugman
Collocazione: Deposito temporaneo
Partecipazioni a mostre: Parma, Museo Glauco Lombardi, "Giuseppe Drugman, pittore di paesaggio della duchessa Maria Luigia", 7 dicembre 2013-23 febbraio 2014
Note Bibliografiche: F. ANEDDA, "Giuseppe Drugman (1810-1846) e la sua produzione artistica nella cittā di Maria Luigia", tesi di laurea specialistica, Universitā di Parma, a.a. 2008/2009.
F. SANDRINI (a cura di), "Les jolis paysages di Maria Luigia d'Asburgo e la pittura di paesaggio nel ducato di Parma", Parma, Graphital 2013, schede p. 153 [ill.].