...Il patrimonio d’Arte di un popolo è sacro e la storia vuole serbate le cose grandi ove nacquero, ove sono fregio alla vita della gente che le ha create.” Con questo spirito e con questi intendimenti il professor Glauco Lombardi (1881-1970) dedicò per l’intera vita le proprie energie fisiche, intellettuali ed economiche al recupero, allo studio ed alla conservazione di quanto poteva rimanere sul mercato antiquario o nelle collezioni private dell’ingente patrimonio artistico e documentario della Parma borbonica (1748-1802, 1847-1859) e ludoviciana (1816-1847), per la gran parte destinato, nel corso del travagliato e complesso periodo dell’Unità d’Italia, a diverse residenze sabaude.

Dal 1915 al 1943 il nucleo originario del Museo Lombardi trovò collocazione nel salone ed in alcune adiacenti sale del Palazzo Ducale di Colorno, anch’esse sottratte dalla caparbia tenacia di Glauco
Lombardi al degrado in cui da decenni erano state abbandonate. Il 1934 costituisce una data cruciale per il Museo: in quell’anno infatti si perfezionò l’accordo fra Lombardi ed il conte Giovanni Sanvitale per la vendita al Museo dei preziosi oggetti appartenuti alla duchessa Maria Luigia ed entrati nel
patrimonio Sanvitale attraverso Albertina Montenuovo Sanvitale, figlia della duchessa e nonna del conte Giovanni.

 

 



La seconda guerra mondiale, la faticosa ripresa postbellica ed estenuanti iter burocratici protrassero fino al 1961 la riapertura ed il riallestimento, questa volta nel Palazzo di Riserva di Parma, del nuovo Museo Glauco Lombardi che dal 1971 si configura come Fondazione, intitolata al munifico iniziatore della rara e notevole collezione, sotto l’egida del Comune di Parma e della Fondazione Monte di Parma.

Dal 1997 al 1999 il Museo è stato oggetto di un accurato ed impegnativo restauro, resosi peraltro necessario dall’acquisizione di nuovi locali, che, pur mantenendo sostanzialmente inalterati l’ordinamento ed i criteri espositivi voluti e curati da Glauco Lombardi, ha consentito di adeguare la struttura museale ai più efficaci ed attuali sistemi di sicurezza e fruibilità.

 

 

 

 

© copyright Fondazione Monte di Parma - Tutti i diritti riservati - e-maill: glaucolombardi@libero.it
english version