Colorno, venerdì 8 luglio un convegno su Glauco Lombardi

Il Comune di Colorno, in collaborazione con la Fondazione Museo Glauco Lombardi e l’Accademia Nazionale di Belle Arti, ha voluto onorare uno dei suoi più illustri figli, il professor Glauco Lombardi, con un’intera giornata di studi dedicata alla figura dello studioso e collezionista.

 

L’evento si è tenuto nella Sala del Trono della Reggia di Colorno, la stessa che ospitò le collezioni di Lombardi dal 1915 al 1943, una tra le residenze preferite della duchessa Maria Luigia, protagonista degli oggetti d’arte raccolti dal Professore.

A partire dalle ore 10, dopo i saluti del sindaco di Colorno, Prof. Stefano Gelati, e del Presidente della Fondazione Museo Glauco Lombardi, Dott. Alberto Greci, si sono alternati diversi relatori sulle diverse sfaccettature dell’attività del collezionista.

La mattinata ha visto gli interventi di Francesca Sandrini (Lombardi e il suo Museo),  Mariangela Giusto (Lombardi ispettore onorario dei monumenti e oggetti d’arte) e Cristina Campanella (Lombardi e la Reale Manifattura delle Maioliche), a cui ha fatto seguito un’interruzione per il pranzo.

I lavori sono ripresi poi alle ore 15, introdotti dall'Assessore alla Cultura Alberto Padovani, con Marzio Dall’Acqua (In archivio, ricerche storiche per un’identità), Pier Paolo Mendogni (Lombardi e Aurea Parma), e Giuseppe Bertini (Lombardi e la ricerca degli arredi delle residenze ducali parmensi).

 

Un’occasione unica, questa, per conoscere più a fondo una figura fondamentale nella storia di Parma - ma a buon diritto anche in quella italiana ed europea, una figura che merita il pieno riconoscimento di cui questo convegno ha rappresentato il primo doveroso tassello.


 

»
Iniziative
»
Iniziative passate
 -
2019
 -
2017
 -
2018
 -
2016
 -
2015
 -
2014
 -
2013
 -
2012
 -
2011
 -
2010
 -
2009
 -
2008
 -
2007
 -
2006
 -
2005
 -
2004
 -
2003
»
Pubblicazioni
»
Eventi in corso



La Reggia di Colorno


© copyright Fondazione Monte di Parma - Tutti i diritti riservati - e-mail: glaucolombardi@libero.it